Prossimi eventi

ago
30
dom
JELLO BIAFRA & THE GUANTANAMO SCHOOL OF MEDICINE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
JELLO BIAFRA & THE GUANTANAMO SCHOOL OF MEDICINE

Presentato da Freakout Club

Ore 21:30
15 euro + d.d.p
JELLO BIAFRA & THE GUANTANAMO SCHOOL OF MEDICINE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Hub Music Factory
presenta:

Jello Biafra and the Guantanamo School of Medicine
30-08-2015 | LOCOMOTIV CLUB Bologna

Negli ultimi anni Jello Biafra and the Guantanamo School of Medicine hanno conquistato il grande pubblico internazionale con show esplosivi che strizzano l’occhio al passato del frontman dei Dead Kennedys tenendo però il passo coi tempi moderni, senza lasciar spazio alla nostalgia.
Ed ecco che per il pubblico italiano si presenta una nuova occasione per assistere al live della band: domenica 30 agosto al Locomotiv di Bologna!

E’ il 2007 quando Jello Biafra, leader dei Dead Kennedys, ispirato dal concerto per i sessant’anni di Iggy Pop al Warfield di San Francisco e invogliato dal suo imminente cinquantesimo compleanno, decide che è il momento di fondare una nuova band.
Nasce così un quartetto noto inizialmente con il nome Jello Biafra and the Axis Of Merry Evildoers che travolge la San Francisco’s Great American Music Hall con due date sold out. Alcuni mesi dopo, nell’ottobre 2009, nasce il primo project album: ‘The Audacity Of Hype’ la cui registrazione vede la collaborazione del chitarrista Kimo Ball (Freak Accident, Carneyball Johnson, Mol Triffid, Griddle) che diventerà poi il quinto componente della band conosciuta adesso come:
Jello Biafra And The Guantanamo School Of Medicine.
Sono passati quasi trent’anni dall’allontanamento di Jello Biafra dalla band cui ha dato le origini: i Dead Kennedys. E proprio da quell’esperienza e dalla carriera attivista che lo ha contraddistinto è nato il nuovo progetto musicale.
Forte della sperimentazione e delle numerose collaborazioni (Melvins, No Means No, DOA, e altri), Jello si è sempre contraddistinto per l’uso dell’hardcore politico come arma: messaggi forti e diretti accompagnati da una sonorità cruda. Ma il messaggio ha anche bisogno di un mezzo di trasmissione e Jello ha sempre sentito la mancanza di un gruppo che lo supportasse.
Il sound della band mantiene molte influenze dei Dead Kennedys: un chaos musicale sotto effetto stupefacente con una buona dose di proto punk tipico di Detroit, mischiato a chitarre su più livelli sonori ed escursioni di percussioni tipicamente metal.
Il secondo album dal titolo ‘White People and the Damage Done’ arriva nel 2013 mettendo insieme l’abilità di Jello (voce), di Ralph Spight dei Victims Family (chitarra), di Kimo Ball (chitarra), di Larry Boothroyd (basso) e di Paul Della Pelle (batteria).
Con questa formazione Jello Biafra And The Guantanamo School Of Medicine torneranno in Italia per uno show di cui riportiamo i dettagli:

JELLO BIAFRA AND THE GUANTANAMO SCHOOL OF MEDICINE
30.08.15 | Locomotiv, Bologna
Ingresso in prevendita € 15,00 + d.d.p
Biglietti in vendita su Vivaticket a partire da lunedì 6 luglio.

Sito ufficiale: https://www.facebook.com/JBGSM/timeline
Info al pubblico: www.hubmusicfactory.com

set
11
ven
TONY ALLEN @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
TONY ALLEN

Presentato da Murato! La rassegna curata da Radio Città Del Capo & Unhip Records

Ore 21:30
20 euro + D.D.P.
TONY ALLEN @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Radio Città Del Capo & Unhip Records presentano: MMMMMMMMMMURATO!
Il primo appuntamento con la rassegna più Murata della città coincide con l’inaugurazione della stagione 2015-2016 del Locomotiv Club.
L’ospite della serata sarà l’attesissimo TONY ALLEN, che presenterà “Film of Life” (Jazz Village/Ducale), il nuovo capolavoro del padre dell’Afro-Beat.
La selezione musicale pre concerto sarà curata da dj MORRA MC.

A 74 anni, il batterista nigeriano di spirito apolide potrebbe vivere tranquillamente di rendita, incidendo dischi di routine per dare slancio alle tournée. Invece guarda avanti, si rimette in gioco, si affida a tre giovani produttori francesi, I Jazzbastards, e riassume la propria vicenda artistica e umana con un disco vario, coraggioso, che dall’afro beat di partenza allunga i tentacoli verso il dub, il jazz, il rock.
C’è Manu Dibango. C’è ancora Damon Albarn, con il quale Allen ha costruito negli anni un sodalizio importante. Insieme duettano nel singolo Go Back, una ballata toccante che si avvolge in un tappetto ritmico sensuale e ipnotico in cui viene raccontato senza cadere in eccessi drammatici la storia dei profughi africani sulle coste italiane.
Un romanzo da 10 capitoli, seducente fin dal funky cristallino dell’iniziale Moving on; spiritoso nella chicca Afro Kungfu Beat, ipnotico in Ewa, dilatato nella conclusiva Tony Wood, all’insegna della cultura del basso e con la camera dell’eco spalancata. Una lezione di stile che passa anche da concertina e ukulele.
Film of Life è anche, ma non solo, la sceneggiatura della vita e della carriera di Tony Allen e se non riesce a raccontarla tutta, sicuramente ci fa capire quanto sia importante il ruolo di questo stregone yoruba nel panorama musicale mondiale.
_________________________________________

Biografia di Tony Allen, lo stregone yoruba

All’inizio della sua carriera è stato il direttore dell’orchestra di Fela Kuti. Tony Allen e Fela Kuti, padri dell’Afro- Beat , hanno creato un ritmo nuovo, una pulsione, un battito.
Il Battito dell’Afro-beat è quello scritto dalla batteria di Tony Allen che per 15 anni si affianca a Fela Kuti in una produzione musicale di oltre 50 album. Allen non si stancherà mai di scandirne il tempo, flessibile e preciso . L’Afro-beat cresce sotto i colpi della sua batteria fino a diventare uno dei generi africani più influenti al mondo.
Il batterista nigeriano ricalca i ritmi africani riconsegnandoli al mondo con una nuova potenza, ed è anche grazie al suo potere che la musica africana è riuscita ad influenzare lo sviluppo del sound pop occidentale. Tony Allen racchiude la vitalità e la forza primordiale di questi ritmi e la voglia di sottometterli a nuove sperimentazioni mixandoli con suoni moderni.
Dopo l’incontro con Fela Kuti, la sua carriera lo porterà ad intraprendere una ricerca ininterrotta tra le sonorità dell’Afrobeat originale ed emancipazioni multidirezionali che spaziano dal Dub, “Space jazz” ma anche il pop internazionale. Numerosissimi i progetti e le collaborazione, negli ultimi anni la più importante è sicuramente quella con Damon Albarn. Dal 2000 Damon e Tony lavorano fianco a fianco in numerosi progetti, tra i quali The Good The Bad & The Queen e Rocket Juice and The Moon, fino agli ultimi lavori.
Oggi all’età di 74 anni Tony Allen esce con un nuovo album. Film of Life è il suo decimo disco solista, una retrospettiva sulla sua carriera, una versione in Technicolor dell’Afrobeat. Per creare quest’ultimo capolavoro Tony non si accontenta di vivere di rendita, rimescola le carte, affida la produzione ad un giovane trio francese, The Jazzbastards e si rimette in gioco. Il risultato lo ricolloca con freschezza al centro della storia della musica. Damon Albarn è presente, la sua voce aggiunge un tocco soul al singolo Go Back e in Tiger Skip il suono della sua melodica si amalgama perfettamente alla tecnica e al groove black del percussionista. Ospiti nell’album anche Kuku, cantautore di origine nigeriana (“Tonywood”) e “The Lion of AfricaManu Dibango (“Mojo”)
In Film of Life Tony Allen riscrive la sceneggiatura della sua carriera e se non riesce a raccontarla tutta sicuramente ci fa capire quanto sia importante il ruolo di questo stregone yoruba nel panorama musicale mondiale, oggi come ieri.

set
12
sab
TUTTO MOLTO BELLO | V Edizione @ Parco del D.L.F e Locomotiv Club
TUTTO MOLTO BELLO | V Edizione
Ore 13:00
TUTTO MOLTO BELLO | V Edizione @ Parco del D.L.F e Locomotiv Club

Il torneo dedicato alle etichette indipendenti giunge alla Va edizione, a breve news!

set
14
lun
JIM ADKINS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
JIM ADKINS

Presentato da Comcerto Booking

Ore 9:30
15 euro
JIM ADKINS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Jim Adkins, frontman dei Jimmy Eat World, annuncia il suo arrivo in Italia con un nuovo lavoro solista a cui sta attualmente lavorando ai Conway Studios di Hollywood, California, insieme a Ryan Perez-Daple.

Pluripremiato cantautore e chitarrista della Virginia, Jim Adkins ha vinto numerosi premi grazie alle sue capacità di songwriting.
Il brano Wind Dancing si è aggiudicato il secondo posto nella Billboard Song Contest Awards del 2009 ed è stato inserito nella Billboard Annual Song Contest cd volume II.
Wind Dancing è stato anche selezionato tra più di 50.000 canzoni da inserire nella Best Songs You’ve Never Heard Volume I, che è stato distribuito a più di 250.000 appassionati di musica. Ha anche vinto otto premi V.O.C.A.L. (Virginia Organization of Composers and
Lyricist).
Dopo il debutto nel 1998 con Just Chillin, nel 2000 esce Straight Ahead.
Il singolo Watching You Smile ha ricevuto una menzione d’onore nella Billboard Song Contest Making the top 500.
Nel 2001 Jim Adkins firma con la Positive Music Records e registra un nuovo album intitolato Turning Point. Prodotto da Ken Navarro, l’album contiene alcuni pezzi tratti dai suoi primi due dischi e quattro nuove composizioni.
L’anno 2004 ha segnato l’uscita di License To Play e nel giugno del 2008, pubblica City
Streets ricevendo ottime reviews e articoli su smoothjazz.com, smoothjazztherapy.com e
jazzreview.com.

JIM ADKINS / READ MORE:

www.jimadkins.net
www.facebook.com/jimadkinsmusic
twitter.com/jimadkinsmusic
instagram.com/jimadkins

set
28
lun
ESG - UNICA DATA ITALIANA @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
ESG – UNICA DATA ITALIANA
Ore 21:30
20 euro + d.d.p.
ESG - UNICA DATA ITALIANA @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

ESG live – UNICA DATA ITALIANA

The Farewell Tour – Prima (e ultima) esibizione della band newyorkese in Italia, per un’unica imperdibile data Italiana.

Prevendite disponibili:

Ticketone: http://bit.ly/1JVljdN
Vivaticket: http://bit.ly/1dxwNb1

Gli ESG sono un gruppo newyorkese no wave nato nei primi anni 80. Gli ESG hanno influenzato molti generi musicali tra cui hip hop, post-punk, disco e dance punk.

La band originariamente era formata da le sorelle Scroggins, Renee (voce), Valerie (percussioni), Deborah (basso) e Marie (conga, voce) e l’amico Tito Libran (conga. voce). La musica degli ESG è concentrata su poliritmi. Il loro primo EP omonimo, prodotto da Martin Hannett, conosciuto per aver prodotto gran parte della discogafia dei Joy Division, usci nel 1981. Nel 1983 usci il loro primo album, Come Away with ESG. I lavori del gruppo raggiunsero la popolarità poiché molti artisti hip-hop campionarono i loro brani.

set
30
mer
MELVINS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
MELVINS
Ore 21:30
15 + d.d.p in prevendita / 18 alla cassa
MELVINS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

I Melvins, probabilmente il gruppo più influente del rock alternativo americano insieme ai Fugazi e uno dei più fulgidi esempi di rock band in assoluto, tornano in Italia per due live per presentare l’ultimo album HOLD IT IN uscito per la fedele Ipecac alla fine del 2014.

I Melvins si sono formati a Montessano, Washington, nel 1983 da Roger Osborne (per tutti King Buzzo), Matt Lukin e Mike Dillard. Lukin e Dillard in seguito hanno lasciato la band e il batterista Dale Crover si è aggiunto poco dopo. Da allora Osborne e Crover sono i pilastri dei Melvins in tutti i 30 anni di metamorfosi!

Ad oggi la band ha pubblicato ben 27 album in studio, numerosi album dal vivo, e una marea di singoli e EP. In questi anni i Melvins hanno collaborato con Jello Biafra, Lustmord e Fantomas ed hanno girato il mondo più volte (nota a margine: la band si è trovata sia a Christchurch che a Tokyo per i rispettivi terremoti).

Con la pubblicazione di (A) Senile Animal nel 2006, i Melvins si sono trasformati in un quartetto, essenzialmente annettendo Jared Warren e Coady Willis dei Big Business.
I Melvins, già noti per il loro mix potentissimo di punk-meets-metal (e spesso indicati da un assortimento di etichette tra cui aludge e grunge), sono divenuti in questa formazione più potenti e più forti che mai portando la band ad un livello di grande popolarità e alla pubblicazione di 3 LP. E a questo punto sempre lontani da qualsiasi forma di autocompiacimento, Buzz e Dale decidono di dare vita alla nuova formazione Melvins Lite, che vede Buzz Osborne alla chitarra e voce, Dale Crover alla batteria e Trevor Dunn al basso, e che li vede collaborare con JD Pinkus e Paul Leary rispettivamente chitarrista e batterista dei Butthole Surfers per la realizzazione dell’ultimo album Hold It In, accolto molto positivamente da pubblico e critica e che finalmente potremo ascoltare live!

READ MORE:
www.melvins.com
www.ipecac.com

ott
7
mer
RYAN BINGHAM @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
RYAN BINGHAM

Presentato da Barley Arts Promotion

Ore 21:30
20 euro + d.d.p
RYAN BINGHAM @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Barley Arts
presenta
DOPO IL RECENTE SOLD OUT DI MILANO
RYAN BINGHAM
ANNUNCIA TRE NUOVE DATE IN AUTUNNO

Appena concluso con grande successo il tour unplugged europeo, con un concerto sold out anche a Milano, Ryan Bingham annuncia il suo ritorno live in versione full band con tre nuovi appuntamenti In italia previsti per il prossimo autunno: martedì 6 ottobre 2015 al Teatro Quirinetta di Roma, mercoledì 7 ottobre al Locomotiv Club di Bologna e giovedì 8 ottobre al Bloom di Mezzago (MB). I biglietti dei tre show saranno disponibili sul circuito Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 18 febbraio.

Bingham, originario del profondo Sud degli States, riceve in regalo la sua prima chitarra all’età di 16 anni e ben presto inizia ad esibirsi nei locali di Fort Worth, Texas. Dopo due EP autoprodotti viene notato dalla Lost Highway Records, che lo mette sotto contratto e pubblica il suo primo vero album insieme ai The Dead Horses, “Mescalito” (2007), prodotto dall’ex chitarrista dei Black Crowes Marc Ford, con cui il cantautore e la sua band collaborano anche per il successivo “Roadhouse Sun” (Lost Highway Records, 2009).

Il vero successo di pubblico arriva però qualche anno dopo, quando Bingham partecipa alla lavorazione del pluripremiato film Crazy Heart (2009): oltre a recitare una piccola parte il cantautore scrive due brani per la colonna sonora, inclusa la theme song “The Weary Kind”, prodotta dal leggendario T Bone Burnett, che nel 2010 ottiene un Golden Globe e un Oscar come Miglior canzone originale, un Grammy Award e il titolo di Song of the year alla nona edizione degli Americana Music Association Awards. I successivi album “Junky Star” (Lost Highway Records, 2010) e “Tomorrowland” (Axster/Bingham Records, 2012) ottengono un buon riscontro da parte di pubblico e critica e consacrano Bingham come nuovo portavoce del genere Americana.

L’ultimo lavoro di Bingham, “Fear And Saturday Night” (Axster Bingham Records, 2015), coprodotto da Jim Scott (Tom Petty, Foo Fighters, Wilco), esce lo scorso 20 gennaio e ottiene un ottimo successo di critica e pubblico, posizionandosi alla nona posizione della US Top Rock Albums.
www.binghammusic.com

ott
17
sab
POKEY LA FARGE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
POKEY LA FARGE

Presentato da Shake Rattle & Roll

Ore 21:30
TBA
POKEY LA FARGE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Quando a Pokey Lafarge – classe 1983! – cadde il primo dentino da latte, invece del classico dollarone la fatina gli lasciò sotto il cuscino un paio di 78 giri di Bill Monroe e Skip James; quando successe al secondo, ci infilò una vecchia chitarra acustica. Poi toccò a un vecchio romanzo di John Steinbeck. Oggi Pokey vanta una dentatura fenomenale e uno splendido talento per la musica tradizionale americana. Le sue canzoni hanno il sapore della focaccine di mais cotte nel forno di casa, il colore di un tramonto ammirato dal portico di una fattoria del Tennessee e il calore di un sorso di liquore di contrabbando buttato giù al mattino presto. E la fatina dei dentini, chiederete voi? Siamo certi che la potrete incontrare sulla pista da ballo ogni volta che Pokey Lafarge salirà sul palco!

ott
21
mer
EPIC RAP BATTLE OF HISTORY @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
EPIC RAP BATTLE OF HISTORY
Ore 20:00
15 + d.d.p.
EPIC RAP BATTLE OF HISTORY @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Epic Rap Battles of History porterà la propria miscela ad alta energia di musica e comicità per la prima volta dal vivo in Europa! Lo show prevede l’esibizione delle battaglie rap più popolari della webserie eseguite dal vivo con DJ e live band, sketch improvvisati e interazioni con il pubblico, che di fatto diventerà parte dello spettacolo.

http://www.epicrapbattlesofhistory.com/

ott
29
gio
SOLSTAFIR + MONO @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
SOLSTAFIR + MONO
Ore 21:30
20
SOLSTAFIR + MONO @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

•SÓLSTAFIR (IS – Season of Mist)
https://www.facebook.com/solstafirice

SÓLSTAFIR are different. Their unique blend of metal with beautiful melodies, psychedelic moments and a strong undercurrent of classic / hard rock comes as varied and at times appealingly bizarre as the landscapes of their native Iceland.

•MONO (JAP – Pelagic Records)
https://www.facebook.com/monoofjapan/

When MONO began in 1999, they set out with a simple mission: From bliss to bludgeon, no matter how long or winding the path may be. Their debut album, Under The Pipal Tree, outlined that mission in twisted, psychedelic fury. Subsequent albums would see the band honing their craft, mastering their mission, and ultimately abandoning that path in favor of more grandiose pursuits.