Prossimi eventi

Set
26
sab
ANNULLATO // GENERIC ANIMAL
Set 26@21:30
ANNULLATO // GENERIC ANIMAL @ Locomotiv Club

 

Siamo spiacenti di comunicare che il tour di Generic Animal previsto per l’autunno è stato annullato.

Al seguente link, tutte le informazioni sui rimborsi, che potranno essere richiesti entro il 28 Novembre 2020: https://www.ticketone.it/campaign/covid-19/

 

////////////////////////////////////////////////////

 

26 settembre 2020
📍 Locomotive Club
🎟Biglietti disponibili su TicketOne

L’8 novembre 2019 Generic Animal ha pubblicato un nuovo singolo intitolato Sorry e ha lasciato intendere che un nuovo disco è in arrivo ad inizio 2020. Con Sorry, pubblicato da La Tempesta / Island Records, Generic Animal si espone in modo vivido ed intimo, descrivendo un amore a distanza e la solitudine in città. La produzione, curata da Fight Pausa, porta in primo piano l’interazione tra elementi acustici ed elettronici, che collaborano fino all’esplosione di un ritornello memorabile.

Generi Animal esordisce a gennaio 2018 con l’omonimo disco edito da La Tempesta Dischi. L’album è prodotto da Marco Giudici, i testi sono scritti da Jacopo Lietti, il suono va dall’hip-hop all’emo midwest con un pizzico di sapore medievale. Il disco viene accolto molto bene da pubblico e critica e ne segue un tour che lo porta a suonare per più di ottanta serate in tutta Italia.

A luglio dello stesso anno esce Emoranger, il secondo album di Generic Animal prodotto da Zollo e pubblicato da La Tempesta Dischi in collaborazione con Bomba Dischi. È un disco con un imprinting più contemporaneo ed elettronico, in cui Luca canta i suoi primi, personalissimi testi. Nello stesso periodo cominciano le collaborazioni con vari esponenti della scena hip-hop e trap italiana (Ketama126, Massimo Pericolo, Rkomi, Mecna).

🎧 Ascolta Sorry di Generic Animal: isl.lnk.to/sorry

🔎Read More:
https://www.facebook.com/genericanimal/
https://www.instagram.com/generic_animal/

Ott
2
ven
ESPAÑA CIRCO ESTE
Ott 2@20:00
ESPAÑA CIRCO ESTE @ Locomotiv Club

ESPAÑA CIRCO ESTE
Club Tour 2020

España Circo Este ritornano in tour con il nuovo album, in uscita a marzo 2020 per Garrincha Dischi.

www.espanacircoeste.com

IG @espanacircoeste
FB @espanacircoeste

Spotify ♫ https://spoti.fi/2Op3U5N

✉ concerti@latempesta.org
——————————

Appena 6 anni di attività e più di 500 concerti tra Italia, Europa ed America, per la band España Circo Este. La musica degli E.C.E. è un mix di Pop e di Punk, di Tango e di Cumbia, di Latin e di Reggae. Un sound unico ribattezzato Tango-Punk.

La loro carriera ha inizio nel 2013 quando la band pubblica l’E.P. autoprodotto IL BUCATESTA a cui fa seguito un tour di oltre 100 date tra Spagna ed Italia.

Nel gennaio 2015 pubblicano La Revolucion del Amor, il primo LP, che li impegna in un tour europeo di 120 date in 6 paesi diversi (Italia, Svizzera, Austria, Danimarca, Germania e Repubblica Ceca), mentre nell’estate dello stesso anno vengono chiamati come opening act ufficiali nei tour italiani di artisti dal calibro di Manu Chao e Gogol Bordello.

Il 2016 li vedrà ancora “on the road” in Italia e nel resto d’Europa. Un lungo Tour che farà tappa in alcuni dei più importanti festival europei, come l’Hafenfest di Amburgo, il Breminalia di Brema, il Passpop ed il Lowlands in Olanda (unica band italiana invitata da questi due storici festival olandesi in oltre 20 anni di programmazione).

Nel 2017 pubblicano in Italia con Garrincha Dischi – ed in licenza anche in Spagna, Portogallo, Andorra, Francia e Germania, Austria e Svizzera – il loro secondo album Scienze Della Maleducazione e nell’autunno dello stesso anno ricevono a Faenza il premio MEI per il “Miglior Tour Nazionale ed Internazionale” dell’anno. Il 20 Ottobre dello stesso anno esce il loro primo disco live Tour della Maleducazione che imprime su disco l’energia incendiaria che la band sprigiona sul palco.

A marzo 2018 volano verso gli Stati Uniti selezionati tra le 12 band ospiti dell’International Day Stage del mitico South by Southwest di Austin in Texas, siglando così la loro prima apparizione fuori dal Vecchio Continente. A giugno dello stesso anno pubblicano per il mercato Sud Americano Bau Bau Ciudad, un EP di tre tracce in collaborazione con l’artista messicana Flor Amargo.

Nel 2019 entrano in studio con il produttore Fabio Gargiulo (Lo Stato Sociale, Arisa, Eros Ramazzotti, La Rappresentante di Lista, Motta, ecc…) per le registrazioni del nuovo album in uscita in primavera 2020 per Garrincha Dischi.

Gli España Circo Este sono: Marcelo (Voce, Chitarre), Jimmy (Batteria, Percussioni, Voce), Ponz (Basso, Synth, Voce), Matteo (Fisarmonica, Chitarre, Violino, Voce).

Ott
3
sab
SOLD OUT // ALFA – BENVENUTI A WANDERLUST
Ott 3@20:30
SOLD OUT // ALFA – BENVENUTI A WANDERLUST @ Locomotiv Club

Reduce dal grande successo dei suoi brani “Cin Cin” (certificato doppio platino) e “Testa tra le nuvole, pt.1” (certificato oro) e dei suoi ultimi singoli “Wanderlust!” e “Il Giro Del Mondo”, ALFA esce con il suo nuovo album “BEFORE WANDERLUST” (Wanderlust Society / Artist First). Il disco è disponibile in digitale (https://Alfa.lnk.to/BeforeWanderlust) e in edizione limitata autografata su Music First (https://musicfirst.it/722-alfa-before-wanderlust) in quattro bundle differenti: cd, cd e t-shirt, cd e felpa, cd con t-shirt e felpa.
“BEFORE WANDERLUST” non è altro che un assaggio della nuova musica a cui sta lavorando da mesi ALFA, per salutare un anno che gli ha regalato uno straordinario successo e per accogliere a braccia aperte tutte le novità che il futuro gli riserva. Il progetto contiene pezzi già editi e prodotti da Yanomi, oltre a nuovi brani.
«Dopo mesi di lavoro questo è il nostro primo grande passo nel mondo musicale – dichiara ALFA – spero che ascoltando le canzoni possiate provare le stesse emozioni che abbiamo provato noi»

________________________________________

> Apertura porte tba
> Inizio live tba
>SOLD OUT
> Tessera AICS obbligatoria (​8€)
_________________________________________
.
È disponibile in radio, sulle piattaforme streaming e in digital download “Il Giro Del Mondo”, il nuovo singolo di ALFA. Prodotto da Yanomi, “Il Giro Del Mondo” è un brano romantico nel quale Alfa, prima della fine del mondo, dichiara il suo forte e indissolubile amore per la ragazza che ama.
Andrea De Filippi, in arte Alfa, è un cantante genovese, classe 2000. Il suo stile musicale oscilla tra il pop, il rap e l’indie. A 8 anni inizia a suonare la chitarra e il pianoforte e a 15 inizia a partecipare ai contest di freestyle. I suoi ultimi video sono entrati nelle tendenze di YouTube. Alfa ha totalizzato numeri importanti anche su Tik Tok: due delle sue canzoni sono state condivise in oltre 5 milioni di video. I suoi pezzi sono arrivati anche a numerosi big, e persino il rapper americano Macklemore lo ha condiviso nelle sue storie Instagram. Da circa un anno collabora con il produttore Yanomi. Il suo brano “Cin Cin” è entrato in tutte le classifiche italiane, raggiungendo anche la Top 10 della Viral Global e ha ottenuto la certificazione singolo di doppio platino della FIMI/GFK. Il video del brano è uno dei primi Vertical Video in Italia, realizzato senza telecamere, e racconta una storia d’amore dal punto di vista di un telefono.

Ott
9
ven
SOLD OUT // CANOVA
Ott 9@21:00
SOLD OUT // CANOVA @ Locomotiv Club

Quattro date, quattro occasioni in autunno 2020 per vedere live i CANOVA e poter cantare insieme a loro Manzarek, Vita Sociale, Santamaria, Threesome, Per Te, Goodbye Goodbye, brani che sono ormai pietre miliari e colonna sonora del nuovo pop italiano, oltre chiaramente al nuovo album di prossima uscita!

Ott
10
sab
NUOVA DATA // CANOVA
Ott 10@21:00
NUOVA DATA // CANOVA @ Locomotiv Club

CANOVA

pronti a tornare live in autunno con IL TOUR DEL DISCO NUOVO

10 OTTOBRE – BOLOGNA – LOCOMOTIV (Nuova data)

Dovremo aspettare l’autunno per vedere live i CANOVA, ma i loro fan pare non stiano più nella pelle: a meno di un mese dall’annuncio de IL TOUR DEL DISCO NUOVO, la data di Bologna raddoppia, dopo il sold out del primo appuntamento nella stessa città!

_________________________________________

> Apertura porte 20:00
> I biglietti saranno disponibili qui bit.ly/33XDfn0 a partire da domani, giovedì 2 aprile, alle ore 14.00
> tessera AICS 2020-2021 obbligatoria (8€)
_________________________________________

Saranno di certo indimenticabili le 6 occasioni per poter cantare sotto il palco insieme al frontman Matteo Mobrici e tutta la band Manzarek, Vita Sociale, Santamaria, Threesome, Per Te, Goodbye Goodbye, brani che sono ormai pietre miliari e colonna sonora del nuovo pop italiano, oltre chiaramente al nuovo album di prossima uscita!

_______________________________________________

Locomotiv Club
Via Sebastiano Serlio 25/2, 40128 Bologna
www.locomotivclub.it

instagram: @locomotivclub
________________________________________________

Per ulteriori info contattateci su info@locomotivclub.it o al 3480833345

Ott
17
sab
THE FUZZTONES (unica data italiana) / THE KIDS (unica data italiana) / THE MONSTERS – THE FREAK CORNER FEST
Ott 17@20:30
THE FUZZTONES (unica data italiana) / THE KIDS (unica data italiana) / THE MONSTERS - THE FREAK CORNER FEST @ Locomotiv Club

THE FREAK CORNER FEST
The Fuzztones 40 years – unica data italiana
THE KIDS – unica data italiana
The Monsters (official)

NYC 1980. Inizia la storia dei leggendari FUZZTONES.
A marzo per unica data italiana per celebrare i 40 anni della band con line up a 5 elementi, occasione imperdibile.
Inoltre, per i collezionisti:
Easy Action rilascerà a gennaio “Strychnine” and “She’s Wicked” 45, e “Lysergic Emanations” con live (never before released) live bonus tracks. Inoltre la Bang! Records sempre in gennaio uscirà con “Raw Heat”! Troverete tutto al banchetto!

THE KIDS dal Belgio, già sapete tutto di loro, unica data italiana

THE MONSTERS dalla Svizzera, live sempre più rari, approfittatene!

Ott
21
mer
PAOLO BENVEGNÙ
Ott 21@20:30
PAOLO BENVEGNÙ @ Locomotiv Club

Il grande ritorno di Paolo Benvegnù con la nuova band nei club di tutta Italia, sarà anticipato dall’uscita del suo nuovo disco.

 

Paolo Benvegnù è un chitarrista e cantautore italiano. Anche Mina, ha reinterpretato una sua canzone “Io e Te”; i suoi brani sono stati cantati anche da Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale).
Paolo Benvegnù è stato il chitarrista-cantante fondatore degli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano ormai sciolto, con cui ha registrato, prodotto e composto tre dischi su etichetta Parlophone-EMI. Dal 1996 al 2000 la band gardesana è stata vincitrice di Arezzo Wave, e unica band italiana prescelta per i Festival europei “Europa connection”, “Le Primtemps de Bourges” (Francia), ha vinto il Premio Ciampi 1998, e svolto centinaia di concerti in Italia e in Europa.
Dopo lo scioglimento, Paolo Benvegnù inizia nuove collaborazioni e diventa uno dei quattro cantanti del Presepe Vivente (cantante), spettacolo di e con David Riondino e Stefano Bollani.
Instaurato un forte legame con la scena artistica di Firenze, Benvegnù costruisce un proprio studio di registrazione a Prato e, parallelamente alla nuova carriera solista, inizia quella di produttore artistico con tantissimi album lavorati, tra i quali Perturbazione, Terje Nordgarden e Brychan.
Il brano di Paolo “È solo un sogno” viene inserito da Irene Grandi nel suo album del 2003, ed è stato anche incluso nel successivo “Best Of” di Irene in una versione live registrata con Stefano Bollani.
Nello stesso periodo Paolo Benvegnù stringe un accordo con le label toscane Santeria e Stoutmusic che pubblicano il suo primo album solista “Piccoli Fragilissimi Film”. Il disco diventa immediatamente un “classico” del panorama indipendente, ricevendo un ottimo riscontro di pubblico, recensioni entusiastiche e piazzandosi tra i migliori album del 2004.
L’album viene seguito da un lungo tour di oltre 150 date, che riceve il premio come “Miglior Tour 2004” al MEI e si conclude ad ottobre 2005 a Firenze, con un ambizioso spettacolo intitolato “Piccoli Fragilissimi Sport”.
Tra il 2006 ed il 2007 c’è il coinvolgimento di Paolo come artista e come produttore al disco “Cime Domestiche” (RadioFandango/Edel): una riuscita reinterpretazione di brani folk del Trentino in compagnia di Petra Magoni e Ares Tavolazzi.
A fine 2007 Paolo Benvegnù da alle stampe un nuovo EP sulla propria nuovissima etichetta “La Pioggia Dischi”, intitolato “14-19”, il disco crea grande attesa per il nuovo album “Le Labbra”, che esce a febbraio 2008 con distribuzione Venus.
L’album viene accolto immediatamente come uno dei migliori dischi italiani degli ultimi anni e viene accompagnato dal singolo de “Il Nemico”, presentato live anche a Scalo76 su RAI2. A inizio 2009, Benvegnù prende parte al progetto/compilation “Il Paese è Reale” degli Afterhours, con il brano “Io e il mio Amore”;
Il 3 aprile esce l’ EP di Paolo Benvegnù intitolato “500” e lanciato dal singolo “Nel Silenzio”, prodotto da Fabrizio Barbacci (Ligabue, Roy Paci) ed il tour porta Paolo al Primo Maggio a Roma, sul main stage di Italia Wave per concludersi a dicembre 2009 al Circolo degli Artisti di Roma, con Dissolution, il memorabile concerto divenuto nel giugno 2010 un disco dal vivo omonimo che ha dato luogo a un fortunato tour nazionale di oltre venti date nelle principali città italiane.
Nel maggio 2010 Mina esce con il suo nuovo cd “Caramella” nel quale reinterpreta un brano di Benvegnù “Io e te” contenuto nel primo disco da solista “Piccoli fragilissimi film”.
Il video de “Io e il mio amore”, singolo inedito del cd “Dissolution” (2010), vince il Premio Miglior Fotografia al PIVI 2010 , e come miglior brano indipendente 2010 nel concorso TOP INDIES 2010 indetto dal MEI.
Nel febbraio 2011 esce Hermann (la pioggia dischi / venus), il disco viene recensito con favore dai maggiori quotidiani e magazine nazionali, oltre che dalla stampa specializzata e viene presentato in molte trasmissioni di qualità come “Parla con me” di Rai 3” e “Linea Notte” e in numerose trasmissioni radiofoniche.
L’autunno 2011 è una stagione ricca di soddisfazioni per Paolo Benvegnù, che riceve il Premio Radioindie Music Like, come artista più trasmesso dal circuito radiofonico che determina la classifica Indie Music Like.
Hermann si classifica secondo alle Targhe Tenco 2011, nella categoria miglior disco in assoluto dell’anno. Inoltre Paolo Benvegnu’ riceve al MEI il premio come miglior solista dell’anno, Premio Italiano Musica Indipendente 2011 (PIMI) .
Paolo Benvegnù con il suo Hermann Tour partecipa a numerosi eventi di grande prestigio, tra cui La Repubblica delle idee a Bologna, Suo.na a Napoli al Maschio Angioino, “Roma Rock” in apertura ai Cure e partecipa come ospite anche al Premio Tenco al Teatro Ariston di Sanremo e al Premio PIMI al Teatro Kismet di Bari.
Nel 2012 collabora con Marina Rei come coautore e cantante nel brano “I fiori infranti “, contenuto nel disco della cantante romana e partecipa alla compilation Tributo a Ivan Graziani con la canzone “Olanda”.
Nell’Ottobre 2014 esce Earth Hotel per l’etichetta Woodworm Music, distribuito da Audioglobe.
Nel 2015 firma, con Michele Pazzaglia, la sigla del programma “DECANTER” di Radio2.
Sempre nel 2015 pubblica, con gli Scisma, l’EP di inediti “Mr.Newman” (Woodworm Label), a cui segue un minitour di quattro date, tutte sold out.
Il 3 marzo 2017 esce il suo nuovo disco, “H3+”, seguito da un lungo tour.
Il 2018 lo ha visto nuovamente al fianco di Marina Rei nel tour di “Canzoni contro la disattenzione” e con Nicholas Ciuferri nella genesi del progetto “I Racconti delle Nebbie”. Nato come serie di reading-concerti, “I Racconti delle Nebbie” è uscito a marzo 2019 sotto forma di raccolta di narrazioni musicali pubblicata da Woodworm.
All’inizio del 2019 è entrato a far parte della famiglia di Black Candy Records, a Firenze.

Ott
24
sab
COLOMBRE + RARES
Ott 24@20:00
COLOMBRE + RARES @ Locomotiv Club

Tre anni fa il suo album di esordio “Pulviscolo”, anticipato dal fortunato singolo “Blatte” (che vedeva un prestigioso, quanto raro, featuring di IOSONOUNCANE), aveva catalizzato l’attenzione di pubblico e addetti ai lavori per l’eleganza della scrittura e degli arrangiamenti.

Colombre, al secolo Giovanni Imparato, non ha però avuto fretta di tornare. Si è preso il tempo per scrivere e arrangiare (oltre che per produrre “Deluderti” di Maria Antonietta e fare un tour come chitarrista di Calcutta nel 2019) il nuovo album che uscirà a marzo per Bomba Dischi. Ora l’attesa è finita ed è tempo anche di tornare a calcare i migliori palchi italiani. Colombre e i suoi musicisti saranno impegnati in un tour di 9 date che anticiperà il tour estivo.

Ott
30
ven
BIRTHH
Ott 30@21:00
BIRTHH @ Locomotiv Club

Birthh live at Locomotiv Club

WHOA, A TOUR BY BIRTHH
Annunciate le prime date in Italia e all’estero

Fuori il nuovo singolo “Parakeet”, brano che annuncia il nuovo album “WHOA”, in uscita il 6 marzo.
________________________________________

> Apertura porte ore 20:30
> Inizio live 21:30
> Ingresso 10€
> Tessera AICS 2020-2021 obbligatoria (​8€)
_________________________________________

Dopo i singoli “Supermarkets” e “Yello / Concrete”, BIRTHH torna con il nuovo singolo “Parakeet” (Carosello Records), anticipazione del suo prossimo album ufficiale “WHOA”, in uscita worldwide il 6 marzo 2020.

Paradigm Talent Agency per l’estero (Billie Eilish, Lewis Capaldi, Shawn Mendes solo per citarne alcuni) e DNA CONCERTI per l’Italia, hanno lavorato al suo prossimo tour in Italia e nel mondo.

“Un ritorno che strizza l’occhio al pop, ma sempre con la sua scrittura d’ispirazione folk mischiata ad elementi Jazz.” – Clash

“Se ti piacciono Björk and Nick Cave, prova Birthh.” – Sunday Times Culture

“Birthh offre un mix musicale di suoni che porta pop, folk, jazz ed elettronica al mix” – American Songwriter

“…Un’esperienza di ascolto infinitamente sorprendente” – Atwood Magazine

“PARAKEET” è un brano intimistico dove la voce soul di BIRTHH è accompagnata da una chitarra folk acustica e un piano elegante. Birthh non perde mai l’intimità anche quando la canzone si espande con sintetizzatori, ottoni e melodie vocali.
In questo brano BIRTHH ricorda con malinconia brevi istantanee della sua infanzia, creando quello che sembra un collage fotografico sbiadito di oltre vent’anni. L’artwork del brano, infatti, presenta proprio una foto di BIRTHH da piccola. L’artista ha scritto il brano durante la tournée in Canada ed è diventata la prima canzone del suo nuovo album “WHOA”, anche se in circostanze tragiche. Durante il tour, BIRTHH ha ricevuto infatti la notizia da casa dell’improvvisa scomparsa della nonna.

“Sono praticamente cresciuta con mia nonna – afferma Birthh – Ha avuto un infarto e io non ero lì. E questa cosa mi ha spezzato il cuore. Ho scritto Parakeet perché volevo raccogliere I miei ricordi d’infanzia in una canzone. Per me è una canzone speciale, perché fondamentalmente è la mia vita. Sono molto gelosa di questa canzone.”

Il brano è stato presentato in anteprima come “Song of the day” su KEXP, tra le maggiori emittenti radiofoniche statunitensi.

Il brano è un’anticipazione del nuovo disco di Birthh, in uscita worldwide il 6 marzo per Carosello Records. Oltre a Lucius Page, ha lavorato al disco Robert “LB” Dorsey, producer che ha vinto il Grammy per il mixaggio dell’ultimo album di H.E.R.

Cresciuta a Firenze, Alice Bisi (vero nome di BIRTHH) è stata inizialmente ispirata a suonare musica dall’amore del padre per Tom Waits e Bob Dylan. Ha iniziato a scrivere canzoni da bambina e quell’abilità è cresciuta con lei. Il suo amore per il pop, il soul, l’elettronica le ha fornito le basi che adesso fanno da fondamenta alla sua musica.

BIRTHH oggi è una validissima realtà italiana esportata oltre i nostri confini: ha suonato in spettacoli e festival insieme ad artisti del calibro di PJ Harvey, Mac DeMarco, Andrew Bird, Benjamin Clementine, Nick Murphy and Imagine Dragons.

La musica di BIRTHH è spesso ultraterrena, evoca uno stato d’animo in costante mutamenteo che fa sentire allo stesso tempo tra le nuvole ma anche con i piedi per terra. Con “WHOA” ha creato un album immersivo che attinge ai più svariati generi: dal jazz al folk, dal soul all’hip-hop – un viaggio che, una volta intrapreso, non vorrete mai finire.

“Spero solo che le persone che ascoltino la mia musica provino qualcosa – dice BIRTHH – Voglio aiutare le persone con questo album. Alla fine, spero che infondi una certa positvità”.

“Sono sempre stata affascinata dal concetto di origine”, dice BIRTHH del suo nome d’arte. “Di base è una certezza. La nascita, insieme alla morte, sono le uniche due certezze. Tutto ciò che esiste ad un certo punto è nato”. E come mai la doppia ‘h’? “Avete mai provato a googlare “birth” senza due h?” dice ridendo. Stimolata dalla possibilità di suonare sempre di più in giro, registrò il suo album di debutto, “Born in the Woods”. Scritto tra i 17 e i 19 anni, ispirato da band quali i Daughter, era una lavoro scuro e potente, specialmente il singolo principale “Chlorine”. La musica di Birthh spesso sembra provenire da un altro mondo, un mood in continuo cambiamento che sembra al contempo impossibile da conoscere e radicata nell’umanità. Una testa fra le nuvole, ma con un piede a terra. Fervono i preparativi per il suo nuovo album “WHOA” , in uscita worldwide per Carosello Records il 6 marzo.

Feb
17
mer
CITY OF THE SUN
Feb 17@20:30
CITY OF THE SUN @ Locomotiv Club

CITY OF THE SUN

A causa del protrarsi su scala mondiale di problematiche e limitazioni connesse alla diffusione del virus Covid-19, il tour della band post-rock City of the Sun è rimandato al prossimo anno.

I biglietti già emessi sono validi per accedere ai nuovi concerti; chi fosse impossibilitato a parteciparvi, può richiedere il rimborso tramite voucher sul sito del circuito di biglietteria che ha emesso il biglietto entro e non oltre il 30 giugno 2020.

__________________________________________________

La potenza del trio dei City of the Sun capovolge la percezione del concetto di musica strumentale, attraendo nuovo pubblico verso un genere così particolare. Formati nel 2011, i City of the Sun sono John Pita e Avi Snow alle chitarre e il percussionista Zach Para. Il sound della band ha influenze che includono indie rock, folk americano, flamenco e blues: un mix tra Rodrigo y Gabriela e Explosions In The Sky.