Prossimi eventi

Set
11
lun
BEACH FOSSILS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
BEACH FOSSILS
Apertura porte 21:30
10 euro + tessera aics 2017/2018
BEACH FOSSILS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

I Beach Fossils sono una delle più interessanti e quotate realtà della scena indie rock americana. Si sono formati nel 2009 a Brooklyn, trainando la rinnovata scena underground newyorkese. La band è stata fondata da Dustin Payseur, Jack Doyle Smith e Tommy Davidson.

I Beach Fossils insieme a Mac Demarco e DIIV sono stati tra i nomi di punta della celebre Captured Tracks, questo anche grazie al successo dell’omonimo esordio del 2010 e all’ottimo ‘Clash The Truth’ del 2013. Oltre a Dustin Paysesu, vero deus ex machina della band, nel corso degli anni nei Beach Fossils sono passate figure carismatiche della moderna scena indie americana come John Pena degli Heavenly Beat e Zachary Cole Smith dei DIIV.

Dopo due album e vari Ep i Beach Fossils sono passati su Bayonet Records, label di proprietà dello stesso Dustin Payseur che nel corso degli ultimi anni ha pubblicato artisti di gran qualità come Frankie Cosmos, Jerry Paper, Laced, Lionlimb, Red Sea e Warehouse. Il primo album dei Beach Fossils per Bayonet Records è l’atteso ‘Somersault’, anticipato dai video realizzati per i brani ‘This Year’, ‘Saint Ivy’ e ‘Down The Line’.

link band:
https://bayonetrecords.com/pages/beach-fossils

Set
27
mer
VOIVOID + EARTHSHIP @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
VOIVOID + EARTHSHIP

Presentato da Freakout Club

Apertura porte 21:30
18 euro + d.d.p. | riservato ai soci del circolo con tessera aics 2017-2018
Ott
6
ven
FOREST SWORDS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
FOREST SWORDS
Apertura porte 21:30
12€ + ddp
FOREST SWORDS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Dopo il successo del primo EP “Dagger Paths” (Olde English Spelling Bee/No Pain in Pop, 2010) eletto album dell’anno da FACT Magazine e di “Engravings” (Tri Angle Records, 2013), votato best new music da Pitchfork, Forest Swords torna alla ribalta con il nuovo lavoro: “Compassion”, un viaggio sonoro al limite tra
esaltazione e angoscia, trance ed estasi. Il singolo “The Highest Flood” lascia già intravedere la complessità compositiva e comunicativa del disco: beat cupi si alternano a melodie stratificate e voci eteree, in un mix tra digitale e analogico che lo affianca ad artisti quali Burial e Four Tet. Noto per aver prodotto la colonna sonora del videogioco Assassin’s Creed: Rogue (Ubisoft, 2014), nel 2015 Barnes realizza la soundtrack del corto La Fête (est Finie) in collaborazione con Robert “3D” del Naja dei
Massive Attack,. Alla sua attività come musicista, Barnes affianca quella di graphic designer: è lui stesso a realizzare il design e il packaging dei suoi dischi. Contraddistinto da uno stile unico che si plasma sulla realtà circostante disintegrandola, riassemblandola e dandole nuova linfa, Forest Swords darà prova della sua potenza comunicativa.

“All the elements and styles that Barnes collects like a magnet quickly align toward one unmistakable
musical vision.” (Pitchfork)

READ MORE:
https://www.facebook.com/forestswords/
http://www.forestswords.co.uk/

Ott
27
ven
THE DREAM SYNDICATE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
THE DREAM SYNDICATE
Apertura porte 20:30
20€ + ddp
THE DREAM SYNDICATE @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Il leggendario gruppo rock californiano, punta di diamante del paisley underground, fa ritorno sulla scena musicale dopo 30 anni con un nuovo lavoro.

I The Dream Syndicate nascono nel 1981 a Los Angeles dalle ceneri dei Suspects. La band fa il suo esordio nell’82 con l’omonimo “The Dream Syndicate” via Slash Records. Il disco, prodotto da Chris D. dei Flesh Eaters, dà il via ad una nuova stagione del rock alternativo, il Paisley Underground. Due anni dopo, nel 1984, esce “Medicine Show”, prodotto da Sandy Pearlman via A&M Records. Il terzo album “Out of the Grey” esce nel 1986 per la Big Time Records con una nuova formazione, Wynn, Duck, Mark Walton al basso e Paul B. Cutler alla chitarra solista. Due anni dopo, poco prima dello scioglimento, la band pubblicherà il suo ultimo album “Ghost Stories”.
I The Dream Syndicate tornano quest’anno con un nuovo album, il primo dopo 30 anni. A proposito dell’album Steve Wynn dice: “A un certo punto durante la creazione del nostro nuovo disco ho detto ai miei compagni di band, “ehi, hai solo una possibilità nella vita di creare un primo album dei The Dream Syndicate per la prima volta dopo 30 anni. […] Abbiamo sentito che le probabilità erano a nostro favore. Gli oltre 50 concerti che abbiamo suonato da quando ci siamo riuniti nel 2012 sono stati tra i migliori live che la band abbia mai suonato, il mix perfetto di improvvisazione e groove rock che è da sempre stato il marchio della band.”
“Ho scritto alcune canzoni da portare ai Montrose Studios di Richmond, Virginia, dove ho lavorato spesso negli ultimi anni e ho ritenuto che fosse il rifugio perfetto dove poter tenere il nostro laboratorio di passato, presente e futuro. È il tipo di studio dove si può afferrare una chitarra, un sandwich, una tazza di caffè o una birra e passeggiare, pronti a lavorare a quasi tutte le ore del giorno. The Dream Syndicate, dopo tutto, non sono mai stati schiavi del tempo o dello spazio. La magia? Era lì. In poco meno di una settimana abbiamo registrato molto di più di quanto avevamo bisogno. Era ovvio che questo sarebbe diventato il quinto album del Dream Syndicate.”
“Oh, e c’era un’ultima sorpresa, un collegamento più perfetto al nostro passato a completamento del cerchio. Una delle più intriganti canzoni che abbiamo registrato era una trance ipnotica chiamata “Recurring”. La canzone e il riff erano freschi, la registrazione della band era suggestiva e bella. Ma ho capito che non ero il giusto cantante per la canzone. E subito ho capito che il cantante perfetto sarebbe stato il nostro originale bassista Kendra Smith. La canzone, ora intitolata “Kendra’s Dream”, è la coda perfetta per il disco, legando le estremità sciolte del passato e aprendole nuovamente al futuro.”

READ MORE:
https://www.facebook.com/thedreamsyndicate
http://www.thedreamsyndicate.com/

Nov
10
ven
!!! (CHK CHK CHK) @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
!!! (CHK CHK CHK)
Apertura porte 20:30
prevendita: 15€ + ddp / in cassa: 18€
!!! (CHK CHK CHK) @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

I !!! (Chk Chk Chk), la venerata banda dance-punk di New York City, arrivano in Italia per presentare il loro ultimo album, “Shake The Shudder,” uscito il 19 maggio su Warp Records, e saranno pronti ad infiammare i palchi e a farvi ballare tutta la notte.

Con 7 album incredibili all’attivo, di cui 4 per la celebre etichetta Warp, i !!! (Chk Chk Chk) si sono imposti all’attenzione del pubblico e della critica soprattutto grazie ai loro show dal vivo, un vero concentrato di energia che fonde impulsi dance e funk con una attitudine decisamente punk.

I !!! debuttano nel 2000 con un album intitolato semplicemente “!!!” per l’etichetta Gold Standard Laboratories. A questo sorprendente debutto fa seguito nel 2004 Il secondo album “Louden Up Now”, prodotto negli USA dalla Touch and Go e in Europa dalla Warp Records che ottiene un grandissimo successo tanto da portare la band ad aprire i live dei Red Hot Chili Peppers in US. Nel 2007 è poi la volta del bellissimo “Myth Takes” che consacra definitivamente la band in tutto il mondo. Seguono “Strange Weather”, “isn’t it ?” e “Thr!!!er”.

READ MORE:
https://it-it.facebook.com/chkchkchk/
http://chkchkchk.net/

Nov
14
mar
JOSHUA RADIN @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
JOSHUA RADIN
Apertura porte 21:30
18 euro + d.d.p. | riservato ai soci del circolo con tessera aics 2017-2018
JOSHUA RADIN @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Torna in Italia Joshua Radin per un concerto imperdibile! Joshua Radin ha pubblicato il suo ultimo lavoro discografico all’inizio del 2017. The Fall è il settimo album in studio e il primo che ha prodotto interamente, a suo parere il lavoro più onesto che ha pubblicato in dodici anni di carriera.

Nov
15
mer
ZOLA JESUS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
ZOLA JESUS
Apertura porte 21:30
15 euro + d.d.p - riservato ai soci del circolo con tessera ics 2017/2018
ZOLA JESUS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Zola Jesus arriva in Italia per tre date a novembre per presentare l’ultimo album, OKOVI, in uscita l’8 settembre per Sacred Bones.
Per oltre una decennio Nika Roza Danilova ha creato a registrato musica con il nome d’arte ZOLA JESUS. Per buona parte di questo periodo i suoi lavori sono stati pubblicati dall’etichetta Sacred Bones.
OKOVI, il nuovo album segna la reunion con la storica label. La musica del nuovo album è stata scritta come una pura catarsi, quindi il suono che ne risulta è innovativo, profondo, oscuro e mistico.
Alla realizzazione di OKOVI hanno contribuito il compagno di band Alex DeGroot, il produttore WIFE, Shannon Kennedy dei Pedestrian Deposit, ed il percussionista Ted Byrnes.
Con Okovi, Zola Jesus elabora una profonda meditazione sulla perdita e sulla riconciliazione.I brani che compongono l’album nascono dalle profondità più oscure e inconsce eppure sono capaci di brillare di una luce unica.

ARTIST STATEMENT:
“Last year, I moved back to the woods in Wisconsin where I was raised. I built a little house just steps away from where my dilapidated childhood tree fort is slowly recombining into earth. Okovi was fed by this return to roots and several very personal traumas. ”

READ MORE:
www.zolajesus.co
https://www.facebook.com/zolajesusofficial

Informazioni al Pubblico:
http://www.facebook.com/dnaconcertieproduzioni
www.dnaconcerti.com
info@dnaconcerti.com

Nov
18
sab
LIARS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
LIARS
Apertura porte 20:30
18 euro + d.d.p. | riservato ai soci del circolo con tessera aics 2017-2018
LIARS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Dopo una lunga attesa i LIARS annunciano i dettagli del nuovo album TFCF, in uscita il 25 agosto per Mute, e le date del prossimo tour che toccherà l’Italia per tre concerti.
Angus Andrews, leader dei Liars dopo l’abbandono da parte dell’altro membro fondatore Aaron Hemphill, ha annunciato l’uscita del successore di “Mess” del 2014.
Il nuovo album della “band” si intitola “TFCF” (acronimo di “Theme >From Crying Fountain”) ed è l’ottavo disco in 17 anni di carriera.
Andrew ha dichiarato di aver lavorato a questo disco nel suo studio immerso nel verde “contemplando e sperimentando la potenza della natura, tutto quello che stavo registrando nasce senza influenze del mondo esterno, nelle registrazioni accadeva che un uccello piombava sul microfono; qui non c’è molta gente in giro ed è stato cosi tutto intenso da sentirmi fortemente legato a ciò che mi circondava”.
TFCF è una sorta di reinvenzione del paradigma Liars. il confine sfumato tra l’universo elettronico e quello acustico e l’oscillazione tra l’impulso sperimentale e la sensibilità pop sono la prova che le energie creative di Angus rimangono sane e vive come sempre, nonostante le scosse all’interno del gruppo.

TFCF è stato scritto e registrato dai Liars (Angus Andrew), mixato da Gareth Jones e masterizzato da Christian Wright.
L’album è anticipato dal singolo ‘Cred Woes’, qui: http://po.st/LiarsCredWoesYT

READ MORE:
liarsliarsliars.com
www.instagram.com/liarsliarsliars
www.youtube.com/user/liarsliarsliars
www.facebook.com/LiarsOfficial
www.mute.com

Informazioni al Pubblico:
www.dnaconcerti.com
http://www.facebook.com/dnaconcertieproduzioni
info@dnaconcerti.com
https://twitter.com/dnaconcerti

Dic
1
ven
SOLSTAFIR + MYRKUR @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
SOLSTAFIR + MYRKUR

Presentato da Freakout Club

Apertura porte 21:30
18 euro + d.d.p. | riservato ai soci del circolo con tessera aics 2017-2018
Dic
6
mer
THE HORRORS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia
THE HORRORS
Apertura porte 20:30
20€ + ddp
THE HORRORS @ Locomotiv Club | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

A tre anni di distanza dall’acclamato album del 2014 “Luminous”, i The Horrors fanno ritorno sulla scena musicale con “V”, il loro quinto, per l’appunto, album in studio, in uscita il 22 Settembre via Wolftone/Caroline International. Il disco, prodotto da Paul Epworth – già noto per le sue importanti collaborazioni con artisti del calibro di FKA Twigs, Lorde, Rihanna, Adele, London Grammar, Florence and the Machine, Coldplay, U2 e Paul McCartney – è stato anticipato da “Machine”, un singolo dall’andamento ossessivo, dark e industrial che mostra la band pronta a tornare sulla scena con rinnovata energia.

 

Formatisi nel 2005 dall’incontro tra Faris Badwan, Joshoua Hayward, Tom Cowan, Rhys Webb e Joseph Spurgeon, The Horrors sono uno dei gruppi più cool ed originali del panorama indipendente internazionale. Il loro successo inizia nel 2006: il gruppo esce finalmente dall’underground musicale londinese grazie al particolare video del loro primo singolo, “Sheena Is A Parasite”, diretto da Chris Cunningham (famoso per i video di Aphex Twin e Björk), che vede la partecipazione del premio Oscar Samantha Morton. Nell’agosto 2006 la band guadagna la copertina di NME partecipando poi al NME Rock ‘n’ Roll Riot Tour e, più recentemente, al NME Awards Indie Rock Tour. Il successo del gruppo è dovuto al particolare sound, che sembra ricordare i film dell’orrore della prima metà del ‘900 con una buona dose di ruvidità punk e un pizzico di glamour indie. La loro parabola artistica, tanto camaleontica quanto unitaria e coerente, ha declinato in più forme le possibili mutazioni del pop, ponendosi non tanto come ponte sul passato, ma come autentico specchio dei nostri tempi. “Strange House”, uscito il 5 marzo 2007, è il loro disco d’esordio. Con l’album la band stupisce tutti grazie ad un suono spontaneo che ha messo subito in evidenza l’enorme talento della band, capace come nessun altro di variare tra garage rock, dark, goth e post punk. Con “Primary Colours,” pubblicato il 4 maggio del 2009, i The Horrors cambiano completamente rotta sotto il profilo dello stile e della ricerca sonora, realizzando un disco assolutamente strepitoso, curato in ogni dettaglio, che mette insieme in maniera davvero originale le influenze post punk e shoegaze della band. Prodotto da Geoff Barrow dei Portishead il sound della band si posiziona all’incrocio tra post-punk, psichedelica e krautrock. Con “Skying” (2011) la band cambia ancora una volta look e formula, ma non il risultato, ovvero un altro disco straordinario che li conferma come uno dei migliori gruppi in circolazione, capace di costruire nuove architetture sonore, muovendosi con disinvoltura tra suoni ed influenze diverse. Acclamato dalla stampa internazionale e considerato il loro lavoro migliore, Skying mostra il lato più pop e psychedelico della band. Il 5 maggio 2014 la band pubblica, per XL Recordings, “Luminous”. Contenente i singoli “I See You” e “So now you know”, il lavoro calibra in senso pop la formula psichedelica, shoegaze, wave e cinematica coltivata negli ultimi due lavori. “V” è il quinto album della band ed nuova tappa della loro evoluzione musicale. “È un rischio”, dice Faris Badwan discutendo sul rigido rifiuto della band ad arrestersi. “Ma la vita non è molto divertente senza rischi. È l’antitesi della creatività sapere cosa stai per fare ogni volta”.
Il tastierista Tom Cowan continua: “È naturale, se ti vedi come un artista, progredire e non “giocare al sicuro”.
“Quando abbiamo iniziato”, spiega il bassista Rhys Webb, “avevamo un’idea molto chiara di ciò che volevamo fare, qualcosa il più rumoroso e furioso possibile. E, anche se abbiamo iniziato con questo sound garage punk, avevamo sempre dentro di noi questa voglia di sperimentare ed esplorare”.

Read More:
https://www.facebook.com/horrorsofficial